Quali documenti sono necessari per viaggiare in Ecuador

L'Ecuador è un paese pieno di ricchezza culturale e luoghi da vedere, quindi visitarlo è altamente raccomandato.

Tuttavia, come per ogni viaggio che facciamo, dobbiamo prendere in considerazione i requisiti che dobbiamo soddisfare e la documentazione di cui avremo bisogno durante tutto il processo.

Pertanto, ti consigliamo di leggere quanto segue per preparare tutto ciò di cui hai bisogno ed essere in grado di viaggiare tranquillamente in questo paese.

Documentazione necessaria

Passaporto: tutti i turisti che desiderano recarsi in Ecuador dovranno portare con sé il passaporto in vigore; È altamente raccomandato anche per quei turisti che provengono da paesi per i quali non è tenuto a prenderlo. I minori sono inclusi in questo gruppo.

Si consiglia di prendere almeno due fotocopie per passeggero del passaporto. Sarà anche essenziale presentarlo se effettuiamo voli all'interno dell'Ecuador.

Identità nazionale: Se si appartiene alla Comunità andina (CAN), che sono membri di Bolivia, Ecuador, Colombia e Perù e che sono associati con l'Argentina, Brasile, Cile, Uruguay e Paraguay, può attraversare il confine appena presentare il documento di identità nazionale.

Biglietto per tornare al  paese di origine: anche se veniamo da paesi dell'America latina (ad eccezione del Messico, Costa Rica, Honduras e Cuba), Unione Europea (UE) o gli Stati Uniti non hanno bisogno di visto, è molto probabile che il nostro ingresso al paese ci chiedono di mostrare il nostro biglietto dello stesso per dimostrare che partiamo prima dei 90 giorni consentiti per i turisti.

Patente di guida: Legge Organica dei Trasporti, Traffico e sicurezza stradale (LOTTTSV) del governo dell'Ecuador stabilisce che i cittadini ecuadoriani e stranieri residenti nel paese, e che la patente di guida in vigore, sia professionale o non professionale, ha emesso da un governo straniero, hanno la possibilità di scambiare detta carta per l'equivalente del governo ecuadoriano. Per questo, dovrai compilare una richiesta di scambio. Puoi trovare il modulo di richiesta di scambio e ulteriori informazioni su di esso cliccando su questo link.

Assicurazione medica di viaggio: è altamente consigliabile stipulare un'assicurazione sanitaria di viaggio che copra tutte le spese mediche, dato che il livello di salute pubblica è relativamente basso.

Visto

Paesi che non hanno bisogno di visto: paesi dell'America Latina (eccetto Messico, Costa Rica, Cuba e Honduras), Unione Europea e Stati Uniti. Tuttavia, i turisti provenienti da questi paesi dovranno richiedere un visto se la loro permanenza supera i 3 mesi (90 giorni).

Il resto dei turisti deve prendere un visto per attraversare il confine dell'Ecuador.

Paesi che richiedono un visto: Afghanistan, Bangladesh, Cina, Eritrea, Etiopia, Kenya, Nepal, Nigeria, Pakistan e Somalia. Devono richiedere un visto indipendentemente dalla durata del loro soggiorno.

Elaborazione: possiamo richiedere un visto per viaggiare in Ecuador nell'Ambasciata dell'Ecuador che si trova nel nostro paese di origine o nel consolato dell'Ecuador. Cliccando su questo link puoi controllare l'indirizzo delle diverse Ambasciate dell'Ecuador in tutto il mondo.

Dovremo completare l'applicazione necessaria, fornire due fotografie formato tessera personali, passaporto con un minimo di 6 mesi di validità, il biglietto per tornare al nostro luogo di origine, pagare la quota stabilita per ottenere e superare un test di solvibilità economica.

Costo: i turisti provenienti da Spagna, Paraguay, Colombia o Stati Uniti sono esentati dal pagamento. Per il resto delle nazionalità, la tariffa può variare a seconda del paese. Dovrai informarti presso l'Ambasciata dell'Ecuador o il Consolato dell'Ecuador che è nel tuo paese di origine.

Validità:  i visti turistici e commerciali hanno una validità massima di 6 mesi; I visti per lo scambio di studenti e di cultura durano fino a 12 mesi.

Visto turistico : le informazioni di cui sopra devono essere fornite.

Visto per studenti: oltre ai suddetti dati, le persone che si recheranno in Ecuador per motivi accademici dovranno presentare un certificato di iscrizione in un centro studi in Ecuador e anche un certificato di solvibilità economica.

Visto per lo scambio culturale: ai dati di cui sopra è necessario aggiungere una lettera dell'organizzazione, istituzione, centro studi o autorità ecuadoriana che si prenderà cura della persona che viaggia, sia essa studente o insegnante. Se è un insegnante, dovrai anche scrivere una lettera in cui dichiari che non riceverai alcun salario da nessuna istituzione ecuadoriana.

Visto per lavoro: dovranno aggiungere ai dati generali di elaborazione una lettera della società del richiedente attestante che saranno responsabili per le spese del proprio dipendente.

È importante indicare che svolgere attività di volontariato con status di turista è considerato un crimine migratorio.

Autorizzazione per lavoro:

Il Ministero dei rapporti di lavoro del governo dell'Ecuador autorizza il cittadino straniero a svolgere l'attività lavorativa nel paese, ma per farlo, deve ottenere in anticipo i documenti seguenti:

Visto di lavoro 12-VI: le professioni soggette ad ammissione sono professionisti di livello tecnico e lavoratori specializzati; i presidenti o dirigenti che sono chiamati dalle società; persone o istituzioni stabilite nel paese per svolgere lavori temporanei nella loro specialità o nella formazione industriale; parenti vicini alla persona che svolgerà l'attività lavorativa nel paese (secondo grado di consanguineità e prima di affinità). La validità di questo visto ha un massimo di 2 anni.

La richiesta ha un costo di 30 USD (25,88 €) e l'emissione è di 200 $ (172,61 EUR). Per le persone a carico, il costo è di 50 USD (43,15 EUR).

Carta professionale: il suo costo è di USD 5,00 (€ 4,31).

Visita le Isole Galapagos

Se vogliamo visitare queste isole, dobbiamo ricordare che l'Istituto nazionale delle Galapagos, ai sensi della Legge speciale per le Galapagos, ha stabilito che è obbligatorio per tutti i visitatori avere la Transit Control Card (TCT). che possiamo richiedere negli aeroporti di Quito, Guayaquil, Isabela, San Cristóbal e Baltra.

Per ottenerlo, dovremo registrarci presso l'ufficio del Consiglio di governo delle Galapagos. Dobbiamo tenerlo durante l'intero soggiorno nelle isole, che non può superare i 3 mesi (90 giorni). Il costo di questa carta è di 10 USD (8,61 EUR).

In aeroporto, dovremo anche sottoporre a severi controlli bagagli nella camera di Agrocalidad, al fine di evitare l'introduzione nelle isole Galapagos di specie considerate invasive che minacciano di deteriorare la biodiversità delle isole.

Alcuni di questi prodotti vietati sono: animali domestici e selvatici, piante da seme, materiali di moltiplicazione e piante (eccetto quelli approvati dal Comitato) e materiale di origine organica, suolo e paglia, inclusi i materiali che possono essere attaccati alle piante (eccetto quelli approvati dal Comitato), tra gli altri.

Vaccini

Se veniamo dall'Europa, l'applicazione di qualsiasi vaccino per entrare nel paese non è obbligatoria. Se il nostro paese di origine è considerato un paese endemico (Venezuela, Bolivia, Brasile, Panama o Colombia e alcune nazioni africane), dobbiamo prendere più precauzioni.

Ecco alcuni dei vaccini più raccomandati, sia che tu venga dall'Europa o da un altro paese.

Vaccino contro la febbre gialla: raccomandato per i turisti dall'Europa, specialmente se intendono visitare una delle seguenti aree del paese: Morona-Santiago, Pastaza, Napo, Orellana, Zamora-Chinchipe e Sucumbios. Per le persone provenienti da un paese considerato endemico (menzionato sopra), questo vaccino è obbligatorio.

I turisti di quest'ultimo gruppo dovranno presentare un certificato internazionale di vaccinazione contro la febbre gialla all'arrivo in aeroporto in Ecuador. Il vaccino deve essere applicato entro 10 giorni prima del viaggio.

Vaccino contro la febbre tifoide: questo vaccino è altamente raccomandato soprattutto se stiamo andando a visitare luoghi del paese che presentano cattive condizioni igieniche legate alla scarsa qualità dell'acqua e alla scarsa gestione del cibo.

Vaccinazione contro l'epatite A e B: le persone che non l'hanno mai contratta prima o che sono vaccinate contro di essa dovranno essere vaccinate contro questa malattia.

Vaccino contro il tetano-difterite: si consiglia a tutti i viaggiatori, indipendentemente dalla loro provenienza, di essere vaccinati contro questa malattia, poiché è considerata una malattia diffusa in tutto il mondo.

Se viaggi con bambini sotto i 2 anni di età, è anche consigliabile vaccinarli contro la rabbia e la difterite, poiché queste malattie esistono in Ecuador, così come in altri paesi come la Bolivia, le Filippine, la Cina, ecc.
COMPRA la Tua assicurazione viaggio
Send message via your Messenger App